Non sono passate neanche 48 ore dalla vittoria elettorale di Barack Obama che qui in Italia, contrariamente al resto del mondo, i nostri politici governativi fanno a gara a “gaffeggiare”.
Il primo che brucia tutti sul tempo e’ Gasbarri, che argutamente fa notare che tra i felici del risultato elettorale c’è Al Qaeda mentre il nostro premier, stavolta soltanto secondo, complimenta il neo presidente con un “bello, giovane e abbronzato“.
Ma niente niente, come se dice a Roma, stanno tutti a rosica’?

P.S: strano ma vero, per par condicio mi sarei aspettato un bel “bingo bongo” da chi dico io ma forse stavolta il silenzio è d’oro.